Appello dal territorio a sostegno dei lavoratori Leuci

Lettera di solidarietà alle lavoratrici e lavoratori della Leuci in lotta

 Immagine

Come cittadini, come lavoratori, come uomini e donne , come soggetti sociali:

Esprimiamo piena e convinta solidarietà individuale e di gruppo alle lavoratrici e ai lavoratori della Leuci che si trovano in questi giorni in una fase delicata della loro vertenza,  dopo anni in lotta contro  un imprenditore  che si è  dimostrato, e si sta dimostrando, non come un soggetto socialmente responsabile  ma come  un predatore insensibile e vorace che ha come unico obiettivo il perseguimento di una rendita speculativa della proprietà immobiliare da perseguire fin da subito, sapendo di poterla comunque realizzare in un futuro prossimo.

Segnaliamo negativamente in questa bramosia speculativa una volontà pervicace di distruggere il territorio e di incidere pesantemente sulla quotidianità di un tessuto sociale stremato, indifferenti al dolore e alle conseguenze umane di tanti lavoratori e delle loro famiglie.

Ribadiamo un apprezzamento molto positivo nei confronti dei lavoratori della leuci, che non si limitano a rivendicare le giuste e sacrosante tutele degli ammortizzatori sociali, ma  lottano  per un progetto, quello della “cittadella della luce”, basato sulla capacità di pensare al futuro della fabbrica e della valorizzazione produttiva  e sostenibile del territorio,   in connessione e in positivo rapporto con le istituzioni, i centri di ricerca e di innovazione tecnologica, offrendo in questa maniera  un modello di collettivo operaio e di lavoro che è un esempio generale non solo di generosità e dignità ma di intelligenza, protagonismo e speranza.

Come cittadini, come lavoratori, come uomini e donne , come soggetti sociali:

 

Ci impegniamo e impegneremo personalmente, nelle organizzazioni  e nei luoghi di lavoro in cui ci troviamo, ad operare a sostenere in questi giorni delicati la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori della Leuci.

Ribadiamo la nostra convinzione  che la lotta dei lavoratori  della Leuci, nella cui possibilità non smettiamo di credere anche nel  momento attuale, possa costituire un esempio per le lotte di tutte le altre lavoratrici e di tutti gli altri lavoratori del territorio lecchese oltre che per la società tutta.

Auspichiamo che l’amministrazione comunale di Lecco, all’interno del Pgt, sancisca senza artifici interpretativi la natura produttiva e industriale dell’area della Leuci. Oltre a questo, s’impegni a stimolare le forze del territorio affinché investano in autentici progetti di innovazione e ricerca. Prima tra tutte, il CNR e le risorse incamerate dalla vendita di Villa Monastero e vincolate a progetti di sviluppo

In questo momento così drammatico di dismissioni, favorite dall’assenza di proposte e dall’inerzia  delle istituzioni locali e nazionali, e da una borghesia produttiva  incapace di proporre soluzioni che favoriscano la ripresa occupazionale, valga quell’insegnamento di  irriducibile speranza, oggi sempre più attuale, che risuona e vale per ciascuno di noi tutti, anche quando potremmo sentirci “assolti”, e di  cui i  lavoratori della Leuci sono stati e sono un perfetto esempio: “Chi  Lotta può perdere, chi non lotta ha già perso”.

Seguono firme di sottoscrizione a titolo personale o di gruppo:

RSU Tubettificio Europeo
RSU FIOM Lucchini
Tosi Giancarlo, delegato RSU FIOM Bessel-Candy
De Capitani Costantino, componente RSU FIOM Fomas
Crippa Michela, componente RSU FIOM Elemaster
Lovati Umberto, componente RSU FIOM Carcano
Ravasio Andrea, RSU ospedale FP Cgil
Curmà Mimma, RSU ospedale FP Cgil
Rino Maisto, FIOM CGIL
ARCI, Comitato Provinciale Lecco
“Circolo Vittorio Arrigoni”, Lecco, Associazione Nazionale d’Amicizia Italia-Cuba
Partito della Rifondazione Comunista, Federazione di Lecco
Giovani Comunisti Lecco
Sinistra Ecologia e Libertà, Lecco
Qui Lecco Libera
Comitato Lecchese Acqua Pubblica e Beni Comuni
Associazione LGBT Renzo e Lucio
FILCAMS – CGIL Lecco
SPI – CGIL Lecco
Associazione Italia – Nicaragua Lecco
Associazione “L’altra via”
Movimento Consumatori Lecco
Gruppo Ambiente e Partecipazione
Associazione Università del Monte di Brianza
Avagnina Enrico, commissione scuola ANPI Lecco
Magni Sandro, Consigliere Comunale Lecco, indipendente SEL-PRC
Nebuloni Marco, Consigliere Comunale Osnago, PRC
Laura Villa, Collettivo Studentesco Lecchese
Baruffaldi Caterina, Collettivo studentesco Lecchese
Magni Flavio, Venerdì sera sono (al) Libero
Magni Edoardo, venerdì sera sono (al) Libero
Lamberti Raffaella, Direttivo SPI Provinciale e Regionale
Conti Corrado, impiegato Provincia di Lecco
Bandinelli Giancarlo, segreteria regionale PRC
Sergio Brambilla, vice-sindaco Valgreghentino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...