Carcere, Russo Spena (Prc): Misure insufficienti. Abrogare Fini-Giovanardi e sì ad amnistia sociale

Immagine

«Le misure del governo sul carcere – dichiara Giovanni Russo Spena – sono davvero poca cosa rispetto alla drammatica gravità della condizione detentiva e alla necessità di rispondere alle continue condanne dell’ Unione Europea. Bene l’istituzione del Garante nazionale dei detenuti e qualche piccola autocritica, un primo riconoscimento del disastro del proibizionismo e del securitarismo di stampo leghista, soprattutto in materia di tossicodipendenti e migranti, ma non basta. Il governo propone infatti di abbassare la pressione sulle carceri di 3mila unità (cioè di appena il 10% dell’eccedenza dei detenuti rispetto alla capacità di accoglienza). Il sistema carcerario continuerà ad essere, quindi, completamente fuori legge. Servirebbero invece la completa abrogazione della Fini-Giovanardi e l”amnistia sociale”, per la quale lanceremo con movimenti e altre forze sociali una campagna, perchè la lotta e la sacrosanta protesta non siano ricondotti a un problema di ordine pubblico».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...