Lucchini: l’ennesima battaglia per la dignità e il lavoro

Dopo tutto ciò che sta accadendo alla Leuci, con il presidio dei lavoratori e delle lavoratrici che continua in modo deciso è compatto, un’altra azienda vede i suoi lavoratori mobilitarsi; da Mercoledì 7 Novembre i lavoratori della Lucchini sono in assemblea permanente, convinti e decisi di non piegare la testa di fronte all’ennesimo tentativo del padrone di tagliare il personale e ristrutturare per il semplice scopo del profitto.
L’intervista ha lo scopo di mostrare le ragioni della loro scelta!

Sul territorio si moltiplicano le aziende in crisi, a pagarne le conseguenze sono i lavoratori e le lavoratrici; centinaia di persone che dipendono dalle scelte di un singolo individuo, spesso più attento al proprio gonfio portafoglio che agli interessi della collettività che lo arricchisce e gli ha permesso di fare profitto in questi anni.
In un sistema collassato, la mancanza di politica industriale del Governo Monti è mostrato anche dal caso nazionale della Lucchini che, con i suoi differenti stabilimenti in Italia, rappresentava una parte importante della siderurgia nazionale, insieme all’ Ilva di Taranto, anch’essa in difficoltà per i fatti a tutti noti.
E’ questa la dead line della siderurgia in Italia?

giovani comunisti Lecco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...