Sostegno alla raccolta di materiale dei compagni e delle compagne dell’Arrotino per i terremotati emiliani!

Come ci riportano le Brigate di Solidarietà attiva, di cui i compagni e le compagne di Rifondazione Comunista sono una parte determinante, da più di tre settimane la bassa emiliana è costellata di accampamenti, centinaia di piccoli e grandi agglomerati di tende, camper, furgoni dove la gente vive perché non può o non vuole rientrare in casa. Le scosse del terremoto continuano, molte case sono state dichiarate inagibili, molte altre restano comunque vuote perché la gente ha paura di nuove scosse. A Cavezzo, S. Possidonio, Concordia, Mirandola, Finale Emilia, Reggiolo, numerosi campi della Protezione Civile e della Croce Rossa dispiegano la loro struttura “chiusa”, con le tendone blu in fila e le recinzioni tutto intorno. Nel frattempo a Fossoli, Carpi, Motta, S. Felice sul Panaro e in generale nella provincia di Modena, centinaia di altri campi spontanei e autogestiti ripartono da zero, evolvono in processi di auto-organizzazione e sperimentano nuove forme di socialità.

Tra i 16.000 sfollati delle province di  Modena e Ferrara molti di loro hanno scelto di non entrare nei campi  della Protezione Civile, per restare nei giardini vicini alle loro case organizzandosi con tende e sacchi a pelo, per crearsi una situazione vivibile.
I campi della Protezione Civile hanno regole che limitano  burocraticamente l’autonomia e la libertà di chi vi abita. Per esempio non sono accessibili agli estranei e vigono orari di coprifuoco, non è possibile cucinare autonomamente e avere contatti con  altri sfollati di altri luoghi o solidali, non è consentito consumare alcolici, non sono concessi giochi con la palla e altre modalità di  socializzazione.
Queste persone che hanno scelto di creare degli altri campi e quindi di autorganizzarsi hanno deciso che di fronte alla paura del terremoto non  vogliono perdere la propria libertà facendosi ospedalizzare in campi gestiti dagli specialisti dell’emergenza. La necessità di reagire e la volontà di riprendere in mano l’organizzazione del proprio tempo e dei propri spazi sono sentite da moltissimi come i due ingredienti essenziali per far fronte a situazioni come questa. Ma le possibilità sono limitate: molti beni strettamente necessari mancano quando invece i magazzini della Protezione Civile sono pieni, ma non possono distribuirli ai campi non sottoposto al loro controllo “militare”.

Per questo motivo, come Giovani Comunisti lecchesi, sosteniamo attivamente l’iniziativa dei compagni e delle compagne del centro di documentazione anarchica l’Arrotino: un PUNTO DI RACCOLTA DI MATERIALE IN VIA 1° MAGGIO C, presso lo stesso centro di documentazione, DA INVIARE A SOSTEGNO DEI TERREMOTATI NEI CAMPI AUTORGANIZZATI SOPRACITATI. Tutto questo per sostenere due campi nati nei comuni di Mirandola e Carpi (provincia di Modena), sia portando beni di prima necessità, sia allestendo due cucine in grado di soddisfare i bisogni di diverse centinaia di persone. E’ fondamentale sostenere queste situazioni allargando anche in altre realtà le raccolte di materiale utile per costruire altre cucine in altre zone della provincia di Modena colpite dal sisma e per sostenere la continuità dei progetti avviati a Mirandola e Carpi. Il solo fatto di poter cucinare e mangiare insieme fa la differenza: costruendo socializzazione e autogestione, la gente può scegliere di organizzarsi per far fronte all’emergenza del terremoto insieme!

Per questo ci uniamo alla richiesta di unire la nostra solidarietà, raccogliendo tutto ciò che può  servire per rendere più attrezzati i loro campi e per aiutarli a reagire e vivere non morendo di terrore.

Giovani Comunisti Lecco

 IL PUNTO DI RACCOLTA  È APERTO TUTTE LE SERE DALLE 21 ALLE 23 DA LUNEDÌ 18 GIUGNO ( ECCETTO SABATO 23 ) FINO A FINE MESE.

Elenco di cose utili da reperire.

ABBIGLIAMENTO
vestiti per adulti e bambini (non solo estivi… di notte fa freddo!)
giochi e libri per bambini
pannolini per bambini
pannoloni per anziani

MATERIALE DA CAMPEGGIO tende
fornelli da campeggio (con attacco per la bombola del gas)
piani cottura (con attacco per la bombola del gas)
pentoloni e mestoli da cucina
stoviglie
lenzuola
materassi /materassini da campeggio
coperte
torce elettriche
teli cerati
corde
gazebo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...