Protesta contro espropri: leader No Tav cade dal traliccio. E’ grave.

di Giulia Zanotti


Ha resistito fino all’ultimo, arrampicandosi sempre più in alto su quel traliccio dell’alta tensione dove era salito la mattina del 27 Febbraio quando sono iniziate le operazioni di esproprio dei terreni attorno alla baita Clarea per l’ampliamento del cantiere della Torino-Lione. Poi, una scintilla e una rovinosa caduta. Ora Luca Abbà, tra i nomi più noti del movimento No Tav, versa in gravi condizioni al Cto di Torino. Secondo i primi bollettini rilasciati dai medici che si stanno occupando di lui avrebbe riportato numerose fratture, ustioni di secondo grado e lesioni interne la cui entità deve ancora essere accertata.


Un dramma che si è consumato in pochi minuti e quasi in diretta radio. Infatti, subito prima di venire fulminato dai cavi dell’alta tensione Luca era in collegamento con Radio Blackout: il respiro affannoso e la sua voce concitata che diceva «sono qua sotto, mi vogliono fare scendere ma io sto salendo più in alto» prima di dover riagganciare per difendersi dai rocciatori che con le corde stavano andando a prenderlo. Già, perchè in questo caso non sono stati i Vigili del fuoco, come di solito accade, ad intervenire, ma direttamente uomini della polizia.


Costretto a salire più in alto l’arrampicata di Luca si interrompe quando urta i cavi dell’alta tensione. I testimoni parlano di una grossa scintilla e poi di una caduta nel vuoto da almeno quindici metri di altezza. Non solo. Secondo alcune testimonianze l’attivista sarebbe poi rimasto a terra senza venire soccorso per almeno un quarto d’ora prima che una delle ambulanze presenti attorno alla zona dove si stavano effettuando gli espropri.


Come detto, le condizioni di Luca sono ancora molto gravi e mentre si attendono nuovi bollettini medici il movimento No Tav riadisce al propria determinazione a proseguire la lotta contro la Torino-Lione. Intanto, in numerose città d’Italia si stanno organizzando presidi di solidarietà a Luca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...