Sciopero Generale 6 settembre!!!..solo la lotta paga!

I GIOVANI COMUNISTI, insieme alla FEDERAZIONE DELLA SINISTRA-PRC, aderiscono con convinzione allo sciopero generale indetto per il 6 Settembre 2011 dalla CGIL e dalla USB e partecipano alla MANIFESTAZIONE PROVINCIALE DI MARTEDI’ a LECCO con concentramento ORE 930 SEDE CGIL VIA BESONDA.

Saremo con la Cgil, con le nostre bandiere e le nostre proposte alternative a ciò che vogliono imporci, per rovesciare la politica economica del Governo Berlusconi-Bossi.

LA MANOVRA DEL GOVERNO BERLUSCONI CON LA BANCA CENTRALE EUROPEA IMPOVERISCE IL PAESE E DEMOLISCE LA DEMOCRAZIA.
LA MANOVRA E’ INGIUSTA perché non si toccano i ricchi – quel decimo della popolazione che possiede la metàdella ricchezza italiana- così come non si tocca realmente la evasione fiscale. Pagano i soliti, la maggioranza della popolazione.
LA MANOVRA NON SERVE CONTRO LA SPECULAZIONE per bloccare la speculazione – fatta da banche e finanziarie – occorre mettere regole strette ai mercati finanziari, impedire la vendita allo scoperto dei titoli e obbligare la Banca Centrale Europea a comprare direttamente i titoli di stato (come fanno le Banche centrali degli USA, del Giappone e della Gran Bretagna)

LA MANOVRA NON SERVE CONTRO LA CRISI
con tutte queste tasse e tagli si riduce il potere di acquisto della maggioranza del popolo italiano e questo determinera’ ulteriore recessione economica e licenziamenti.Il governo, con la scusa della crisi economica e della speculazione, vuole demolire lo stato sociale, i diritti dei lavoratori, la democrazia nel paese. Il tutto per difendere privilegi e grandi ricchezze.
Noi proponiamo una politica economica rovesciata, a partire da:

  • Tassa sui grandi patrimoni.
  • Lotta all’evasione fiscale, facendo pagare per intero le tasse a chi ha usato lo scudo fiscal.
  • Dimezzare le spese militari. Basta con la guerra in Afghanistan e in Libia!
  • Dimezzare gli stipendi delle caste e mettere un tetto agli stipendi dei manager.
  • Le aziende che delocalizzano devono restituire i finanziamenti pubblici.
  • Bloccare le grandi opere inutili come la TAV e il Ponte sullo Stretto e usare queste risorse per un grande piano di sviluppo delle energie alternative e di riassetto idrogeologico del territorio.

Aderiamo allo sciopero generale partecipiamo tutti e tutte alla manifestazione provinciale di Lecco.




Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...