Ultim’ora: Val di Susa, avanzano le forze dell’ordine

10.39   Le forze dell’ordine, due ore dopo avere forzato il primo sbarramento, sono arrivate sul piazzale della Maddalena di Chiomonte dove fino a poco prima c’erano centinaia di No Tav e hanno occupato l’ area. I manifestanti si sono rifugiati nei boschi e di tanto in tanto esplodono grossi petardi.

Le forze dell’ordine hanno sfondato la barricata eretta dai manifestanti No Tav alla centrale idroelettrica di Chiomonte (Torino). Sono stati lanciati alcuni lacrimogeni. Gli agenti stanno risalendo verso la Maddalena scortando una ruspa.

Durante la risalita lungo la strada che porta al presidio No Tav della Maddalena le forze rimuovono tutti gli ostacoli che erano stati frapposti dai manifestanti per impedire l’accesso all’area dove e’ prevista la realizzazione del cantiere per la linea ferroviaria Torino-Lione.

Al momento dello sfondamento, i manifestanti hanno tentato di bloccare le forze dell’ordine segando un grande albero di pino, ma la persona che stava tentando di tagliare l’albero e’ stata allontanata e non e’ riuscita a completare l’operazione. Dopo il lancio dei lacrimogeni, i manifestanti che in quel momento si trovavano vicino alla barricata (due o trecento persone), si sono subito allontanati dalla strada correndo verso la parte alta dei pendii e disperdendosi nei boschi. Le forze dell’ordine hanno percorso finora circa 150 metri e si sono poi fermate.

ore 9.45 La colonna delle Forze dell’Ordine si sta avvicinando sempre di più al piazzale della Maddalena dove è presente il presidio ‘no Tav’. Al momento sulla zona è visibile un fitto lancio di lacrimogeni sparati anche dall’alto della montagna e, come comunica anche la radio che trasmette dal presidio, l’aria è ormai irrespirabile e i manifestanti stanno faticosamente cercando di resistere. Intanto diversi esponenti del movimento ‘no Tav’ stanno cercando di organizzare blocchi stradali in tutta la valle.

ore 8.50 Le Forze dell’Ordine con alcuni macchinari sono riusciti ad entrare in due punti del presidio ‘no Tav’ a Chiomonte. Prima una draga e’ entrata nella zona di Giaglione e poco fa anche nel punto della Centrale elettrica. In quest’ultimo punto ci sono stati lanci di lacrimogeni e di sassi e ora le Forze dell’ordine stanno procedendo lungo la strada bassa del presidio.

CHIUSA AUTOSTRADA A32, MEZZI IN AVVICINAMENTO L’autostrada A32 e’stata chiusa al traffico e numerosi mezzi delle Forze dell’Ordine e delle ditte incaricate di aprire il cantiere per i lavori della Tav, sono in arrivo a Chiomonte in Val di Susa. L’allarme al presidio No-Tav de La Maddalena e’ scattato intorno alle 4:40 di questa mattina con lo sparo di alcuni fuochi d’artificio dal piazzale. Tensione e lancio di pietre, senza conseguenze, ed insulti all’indirizzo degli operai delle aziende.

TAV: FEDERAZIONE ANARCHICA, BLOCCATO MANIFESTANTE Un manifestante, Turi Vaccaro,e’ stato bloccato dalle forze dell’ordine mentre tentava di fermare una ruspa che si avvicinava al cantiere per le opere di realizzazione della linea Torino – Lione. L’uomo, secondo quanto afferma la Federazione Anarchica Torinese, si era lanciato sull’autostrada per fermare l’avanzamento del mezzo e sarebbe portato via di peso dalla polizia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...