Ferrero: il nucleare non è sicuro. Solo affaristi irresponsabili possono riproporlo

Roma -«Il dramma in corso in Giappone dimostra come il nucleare non sia sicuro. Nonostante i sistemi di sicurezza Giapponesi, il terremoto ha evidenziato che una sicurezza integrale per il nucleare non esista. Visti che il pericolo di contaminazioni nucleari dura in eterno, solo degli affaristi irresponsabili come quelli che albergano nel nostro governo possono oggi rilanciare il nucleare in un paese a rischio sismico come l’Italia». Così, dopo i drammatici fatti della centrale nucleare di Fukushima, ha dichiarato Paolo Ferrero, portavoce della Federazione della Sinistra e segretario nazionale del Prc.

«Al contrario di cosa dice il ministro Alfano – ha proseguito Ferrero – sul nucleare le uniche scelte razionali sono quelle emotive. Sono proprio gli incidenti a mostrare a pieno il volto dell’energia nucleare che il nostro governo vuole nascondere. Con il nucleare, gli incidenti hanno caratteristiche catastrofiche che durano millenni».

«In questo contesto – continua – le uniche scelte razionali sono quelle dettate dalla giusta paura di trovarsi di fronte ad una simile catastrofe che è statisticamente certa».

«Infatti la lobby nucleare di cui fa parte il governo Berlusconi – aggiunge – passa tutto il tempo tra un incidente e l’altro a minimizzare i rischi per costruire nuove centrali, nascondendo l’unica verità scientifica certa: la sicurezza nucleare non esiste e non vi è alcun motivo razionale perché l’Italia si debba esporre a questo pericolo. Chi nega questo si comporta come un criminale irresponsabile”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...