pessimo STATO

 

Nessun negoziato, botte e arresti della polizia, con tanto di scene di caccia all’uomo per le vie cittadine. Tutto su precisa regia di Maroni, deciso a stroncare il movimento in sostegno della lotta dei migranti bresciani saliti sulla gru per ottenere il permesso di soggiorno e riscattare la loro condizione di schiavi.

Cariche sui manifestanti, arresti e fermi, città blindata e caccia all’uomo. Ecco la risposta dello Stato italiano a chi chiede rispetti per i diritti. E’ accaduto all’alba di ieri, in via San Faustino, presidio di solidarietà alla protesta degli immigrati che da dieci giorni occupano la gru del cantiere Metrobus per denunciare la sanatoria truffa. Dopo lo sgombero da parte di polizia e carabinieri del presidio dei manifestanti che a terra esprimevano il loro sostegno alla protesta, le forze dell’ordine hanno blindato il quartiere. Alcune persone sono finite in manette. Le forze dell’ordine hanno creato un cordone in Piazza Cesare Battisti e in Piazza Loggia per non far transitare nessuno.

Dall’alto della gru i sei immigrati, accampati a oltre trenta metri altezza percorrono avanti e dietro il lungo braccio meccanico urlando slogan, sventolando i propri vestiti: “Non siamo animali, basta polizia”.

Fermati e anche alcuni esponenti di “Magazzino 47”, tra cui anche Umberto Gobbi, leader del centro sociale, che è stato arrestato. Tra i fermati anche due redattori di Radio Onda d’Urto, che segue la vicenda della protesta sin dal suo inizio.

Questa la cronaca dei fatti pubblicata sul sito web dell’emittente antagonista bresciana.

Verso le 6, decine di carabinieri e poliziotti sono intervenuti al presidio di solidarietà permanente agli immigrati sotto la gru di Piazzale Cesare Battisti per sgomberarlo. Sono stati fermati diversi migranti e antirazzisti presenti, come sempre da una settimana a questa parte, nel piazzale antistante al cantiere del metrobus. Tra questi anche due redattori di Radio Onda d’Urto.

Le forze di polizia avrebbero affermato che non è loro intenzione intervenire sulla gru, ma solo sgomberare il presidio permanente.

Successivamente sono stati perquisiti da parte delle forze di polizia anche i locali dell’oratorio di San Faustino, a pochi passi dalla gru, dove diversi migranti avevano trovato rifugio e ospitalità nell’ultima settimana.

Poi verso le 8.00 inizia l’azione di polizia nei dintorni della gru che opera fermi e arresti tra i manifestanti presenti in zona.

Dall’alto della gru i manifestanti iniziano il lancio dei pochi oggetti che hanno a disposizione nei confronti di poliziotti che sono entrati nel cantiere. In quel momento la cominciano le cariche sui manifestanti sotto la gru. A quel punto la polizia inizia a effettuare fermi tra i manifestanti. Le cariche si ripetono anche nei dintorni e inizia caccia all’uomo nelle vie adiacenti.

Intanto si è formato un presidio sopontaneo nei pressi di Porta Trento.

Vengono fermati dalla polizia anche di semplici cittadini colpevoli solo di chiedere informazioni. “Ordini dal ministero dell’interno” dicono i funzionari di piazza. Alcuni funzionari nel frattempo cercano di allontanare i giornalisti che seguono le vicende sul posto.

Da via San Faustino la polizia porta via i cassonetti dell’immondizia e impedisce a chiunque di avvicinarsi mentre continuano le pressioni nei confronti dei giornalisti costretti ad allontanarsi.

La questione è politica e morale, ma non sembra scuotere i nostri pallidi protagonisti della politica politicante immersi in altre faccende e distanti mille miglia dal paese reale. Ferrero: «Evidentemente la Lega Nord ha cominciato la campagna elettorale»

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...