SOLIDARIETA AI COMPAGNI DI QUI LECCO LIBERA

Vogliamo esprimere tramite questo comunicato profonda solidarietà e vicinanza a Qui Lecco Libera e ad un suo rappresentante Duccio Facchini, bersagli di un’aggressione violenta e intimidatoria, durante un loro presidio in città.
Questo fatto non può restare inosservato. Ragazzi, con i quali ogni giorno condividiamo la politica della militanza e della passione, hanno avuto, in questi mesi, la colpa di raccontare fatti, ricomporre frammenti di cronaca e denunciare tutto ciò che è connesso al mondo della Ndrangheta e della criminalità organizzata nella nostra ricca e benestante città, materiale che molti avrebbero voluto tenere sotto silenzio.
Infatti, mentre i giornali e la gran parte dei politicanti si apprestano quotidianamente ad alimentare paure e rancori verso gli ultimi di questa società (migranti, mendicanti, tutto ciò che è diverso) è passato quasi del tutto inosservato l’attacco di stampo mafioso, fatto di minacce verbali (e non solo) che Qui Lecco Libera ha ricevuto: frasi come “fammelo guardare in faccia”, “adesso ho capito chi siete” , destano, oltre a rabbia e indignazione, preoccupazione.
Qui Lecco Libera non deve restare sola!!!
Rilanciamo un totale sostegno alle iniziative antimafia nel lecchese, che i ragazzi di QLL conducono, convinti che l’ignavia e la paura di negare la “bellavita” della criminalità organizzata nel lecchese, debba essere sconfitta con l’antimafia sociale, fatta di documentazioni, informazione, lavoro culturale dal basso e tra le giovani generazioni, ma non solo: siamo certi che le infiltrazioni mafiose trovino terreno fertile in un sistema capitalista dominato dal profitto e dall’arrivismo, per questo continueremo le nostre battaglie anticapitaliste contro un sistema economico e sociale in cui la dignità e la vita di ogni individuo sono secondarie rispetto alla corsa all’arricchimento personale e alla speculazione.
Chi colpisce Qui Lecco Libera od un suo rappresentante sferra un grave attacco a tutti i cittadini lecchesi che ogni giorno non si piegano all’annichilimento della vita pubblica e alle ingiustizie di questa società. Chi non permette ad un’organizzazione giovanile di svolgere il suo compito di informazione e lavoro sul territorio commette un sopruso al quale tutti siamo chiamati a rispondere.

Giovani Comunisti Lecco
Nuvola Rossa
Movimento studentesco lecchese
Cittadini lecchesi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...