EMERGENZA DEMOCRATICA:ronde, fascisti e censura. Perchè non UNIRE le forze?

No. Non bastava un ministro della Repubblica per capire quanto siamo in piena emergenza democratica. Perché questa è tale. Quando ad un ministro viene permesso di ricordare con unsaluto romano il ventennio fascista, senza nessuna critica, senza che nessun organo di informazione denunciasse la notizia. Ma non bastava.

Ecco ora il turno delle ronde nere: 2100 “camerati” pronti a marciare su Milano. E’ stata, infatti, presentata ieri la “Guardia Nazionale Italiana”, i suoi componenti porteranno camicie grigie e come simbolo esibiranno l’aquila romana. Al braccio altra fascia nera con il simbolo del Partito Nazionalista Italiano: lo schwarze sonne, sole nero o svastica a dodici braccia che adorna il pavimento del castello di Wewlsburg, quartier generale delle SS. Complimenti al ministro Maroni. Ecco il risultato del suo decreto sicurezza! Essi rappresentano il braccio paramilitare, per ora armato solo di torce e telefonino, del partito, una formazione politica nata al convegno di pochi giorni fa come emanazione dell’Msi con l’ambizione di presentarsi alle prossime elezioni.

Ecco il loro programma: pena di morti per usurai e politicanti(come distinguerli dai politici?), lotta contro il parlamentarismo corruttore, forte potere centrale dello stato, camere sindacali e professionali, diritti di cittadinanza e accesso alle cariche pubbliche solo per chi ha sangue italiano, stop all’immigrazione e espulsione di tutti gli immigrati in Italia dopo il 31 dicembre 1977, divieto di pubblicazione dei giornali che contrastano con l’interesse della comunità.

Se questo è il clima nel paese prima ancora che le Ronde esistano, c’è solo da immaginarsi cosa accadrà quando le più diverse divise, di foggia e colori corrispondenti alle più varie sfumature politiche, invaderanno le nostre strade dando la caccia a qualunque cosa sia considerata al di fuori della “norma”, secondo giudizi ispirati non dalla legge e dalle politiche di gestione dell’ordine pubblico decise dal Parlamento, ma dalla personale sensibilità ideologica e politica dei vigilantes.

Siamo sempre stati criticati per occuparci di antifascismo militante, convinti dell’importanza di continuare a informare, discutere di quanto sia pericolosa quella spinta xenofoba, razzista e violenta che diversi gruppi di estrema destra stavano portando avanti. Ora, dalle violenze notturne contro stranieri e “diversi”, si passa legittimamente anche al fascismo istituzionalizzato: con mezzi di comunicazione sempre più omologati al pensiero unico, con le ronde (squadriste o padana che cambia?), con la quotidiana pratica di discriminazione verso gli stranieri, con un decreto sicurezza che ha lo scopo di criminalizzarli e di confinarli in una sorta di invisibilità, dai bambini non registrabili alla scuola e sanità inaccessibile: insomma ciò che non si vede ( come era stato per mendicanti e altro con le ordinanze comunali) non esiste. Questa è vera emergenza democratica.

Occorre saper reagire; è fondamentale continuare la nostra lotta giornaliera contro ogni tipo di violenza e di tentativo di revisionismo, paralleli ad una continua e sempre maggiore censura e impossibilità di esprimere il proprio pensiero (caso Duccio Facchini penso sia l’esempio più eclatante). Oltre ad esprimere la piena ed incondizionata solidarietà ad un nostro amico e compagno di lotta rilanciamo un’unità di azione contro questo sistema illiberale e fascistoide. Proponiamo un’unione di forze con tutti quei movimenti politici e non che si rivedono nell’ antifascismo militante, che rinnegano violenza e xenofobia e che credono necessario battersi contro qualsiasi tipo di tentativo direvisione di quel ventennio disastroso per la nostra storia nazionale. Partire da alcuni valori comuni, importanti, per lottare inisieme concretamente, costantemente, su vertenze locali e non, dal caso della libertà di parola negata alla questione della mancanza di spazi sociali, problemi differenti ma legati, a mio avviso, da uno stesso filo conduttore.

Mai come ora è necessario provarci!!

Alessandro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...