ARRESTATO INGIUSTIFICATAMENTE UN ANTIFASCISTA, facciamoci sentire!!!

L’11  febbraio, durante la commemorazione della “giornata del ricordo” indetta da diversi gruppi dell’estrema destra nazionalista della città, alcuni ragazzi hanno cercato di contestare pacificamente un’iniziativa che, per dettami costituzionali, non deve prevedere la partecipazione di chi proclama a gran voce idee e disvalori neofascisti (Azione Giovani, Casa Pound, Forza Nuova).

 

Appena giunti nei pressi del vergognoso corteo alcuni ragazzi antifascisti hanno subito una carica ingiustificata della polizia. Risultato: un ragazzo in stato di fermo perché gridava “fascisti carogne”!

 

QUELLO CHE È ACCADUTO NON PUÒ LASCIARCI INDEFFERENTI!

 

Dal comportamento assunto da chi dovrebbe tutelare la legge in città è evidente come si aspettasse l’occasione per dare un segnale di repressione verso chi esprime il proprio dissenso a Lecco.

Ancora una volta è stata ribadita pubblicamente la stretta contiguità tra la dirigenza politica e chi, ogni giorno, cerca di ammazzare il ricordo della Resistenza e della militanza antifascista infarcendola di menzogne e falsi storici.

 

Come giovani antifascisti, studenti e lavoratori, che malgrado tutte le difficoltà cercano di far politica nel lecchese, esprimiamo piena solidarietà al compagno arrestato; poichè la carica avvenuta senza alcuna motivazione rappresenta un abuso di potere che non può essere ignorato: è stata violata la libertà d’espressione, di far politica e di partecipazione!

 

PER QUESTO INVITIAMO TUTTI GLI ANTIFASCISTI LECCHESI AD UN PRESIDIO DI SOLIDARIETÀ DAVANTI AL TRIBUNALE DI LECCO

MARTEDÌ 17 FEBBRAIO ALLE ORE 15.00.

 

Per sostenere un ragazzo antifascista della nostra città.

Per difendere la nostra libertà d’espressione e contestazione.

Per dare un forte segnale di lealtà alla Costituzione della Repubblica.

 

Basta con le parole, è tempo di agire uniti!

Annunci

22 thoughts on “ARRESTATO INGIUSTIFICATAMENTE UN ANTIFASCISTA, facciamoci sentire!!!

  1. Dai non son d’accordo…
    Il volantino è stato redatto insieme a Marco, Andre e altri…
    Sinceramente credo sia solo un volantino di solidarietà verso un antifascista arrestato….
    Per questo son convinto che sia stata solo strumentale la richiesta, negata, di inserire questo testo negli atti dell’accusa..

  2. secondo me possono anche inserirlo tra gli atti, è un volantino innocente, noi siamo innocenti (forse fin troppo) e la cosa non ci fa che onore….

  3. ciao a tutti

    volevo solo comunicarvi che casa pound lecco non era presente alla manifestazione perchè eravamo a Trieste e il dono dell’ubiquità ancora gli dei non ce lo hanno concesso purtroppo e dico purtroppo perchè sarebbe stato bello esserci stavolta invece…sarà per l’anno prossimo!

    comuqnue se siete così ansiosi di vederci contattateci che ci mettiamo d’accordo…

    saluti futuristi

    casa pound italia lecco

  4. Ci risulta che siate tra “chi proclama a gran voce idee e disvalori neofascisti”, sulla vostra presenza o meno a quel corteo poco ci importa.

    Precisiamo inoltre che non abbiamo ansia di vedervi, né di contattarvi; ad ogni modo, saluti.

    Giovani Comunisti Lecco

  5. provocazioni?!
    mi sembrava invece una precisazione fatta in mmodo educato e cordiale…
    comuunque noi non siamo neofascisti, siamo fascisti e basta come suppongo che voi non siate neocomunisti ma comunisti e basta.

    saluti futuristi

  6. Ciao!

    Ricordo a tutti l’appuntamento davanti al tribunale per la terza udienza del processo MARTEDI’ 10 marzo, alle 14.
    Sperando di essere ancora in tanti e di ricominciare a confrontarsi, vi saluto.

    Riccardo

  7. la differenza è che noi siamo comunisti con orgoglio, per la storia del nostro movimento sociale, culturale e politico… a dirsi fascisti, servi di un regime reazionario e criminale, non so quanto se ne possa provare…..

    hasta siempre

  8. è inutile ricordare il passato e parlare sempre di quello, anche perchè lo sanno ormai tutti che siete dei racconta palle…
    e non esiste movimento e/o ideologia nel corso della storia che ne abbia fatte come il comunismo e senza perchè………………
    cmq a mio parere avete rifiutato la nostra proposta d’incontro…….siete ancora così vigliacchi? anche se è da 70anni che avete tutto ciò che si può avere a proteggervi le spalle??
    a già, dimenticavo……chi va con i froci impara a infrociare……….femminucce!!!!
    salutatemi il vstro leader Luxuria (altri malati no?).
    fate propio schifo!
    quando fate uso di droga non aprite bocca che escono solo cazzate!

  9. Casa Pound Italia Lecco, l’ubiquità non sarà vostra qualità ma l’indecenza e lo squadrismo sicuramente sì.
    I vostri commenti vergognosi e velatamente intimidatori meritano solamente disprezzo intellettuale e compassione. Le vostre imbecillità (da ignoranti repressi cultori del nulla) calpestano e offendono chi ha dato la vita per cercare di spazzare via (fallendo miseramente) il cancro fascista dal nostro Paese.
    Proponete un dibattito pubblico se volete “incontrare” altre realtà. Non fate i ras della tastiera.

    E per la prossima volta: firmatevi per nome. Per una questione di responsabilità: qualità che mai avrete. Manco di riflesso.

    Duccio Facchini

  10. Non so quanto possa centrare, o interessare, ma sabto era il 7 marzo, e come ogni 7 mazo,sono andato a sentire il signor Pino Galbani… Per chi non si ricordasse: Il 7 marzo 1944 gli operai della Bonaiti, come quelli della Fiocchi munizioni, come quelli dell’Arlenico e di tutte le altre fabbriche di Lecco, stavano protestando, tramite uno sciopero generale, indetto sull’onda di quello che c’era stato a Torino il 1 marzo, per chiedere la fine della guerra e l’aumento del salario. l’adesione allo sciopero si rivelò totale, e la durata fu dalle 10 al mezzogiorno del giorno stesso.
    40 operai della Bonaiti, ci misero un pò di più, a ritornare in fabbrica, perchè si fermarono a parlare con i turnisti che uscivano alle 14.00, il lavoro per loro doveva iniziare alle 13.30. Vennero le Brigate Nere di Como, ed arrestarono i 40 dipendenti della Bonaiti (tra loro anche Pino Galbani). 24 furono spediti a Mauthausen, ne tornarono solo 8…
    Volevo solo ringraziare i fascisti. Se questo era il loro modo per risolvere la crisi, magari domani mattina, li ritroveremo di fuori dalla ERC e dalla Regina Catene, o ancora fuori dalla Fiocchi, per fare del bene agli operai… CREDERE, OBBEDIRE, COMBATTERE, ma mai lavorare.
    Daniele

  11. 2 cose:

    1- il mio nome è Fabio Magnani e se vogliamo vederci non devi fare altro che mandare una mail a bloccolecco@gmail.com così magari capirai determinate cose che il tuo antifascismo antico e ottuso non ti permette di capire (ah…guarda che non giro con il manganello e il fez per la cronaca).

    2- a proposito delle politiche sociali del fascismo mi piacerebbe ricordarvi che nella Carta di Verona redatta nel 1944 dalla R.S.I. si prevedeva ed è stata attuata la socializzazione delle aziende e che il primo atto della vostra republichetta è stato di abrogare questa misura per fare un favore agli occupanti americani e alla finanza che ha sempre avversato il fascismo.
    E non parlate di operai perfavore, perchè gli operai che lavorano si sono stancati da tempo delle parole al vento vostre e della CGIL tanto che non vi hanno nemmeno votato e non vi appoggiano più da tempo. Ormai rappresentate solo omosessuali e certa borghesia radical-chic.

    come corollario a ciò dico anche che mi spiace che si debba parlare sempre del passato e infervorarsi su fatti storici che non appartengono alla nostra generazione quando invece casa pound ha sempre dimostrato di essere una forza propositiva innovatrice e contraria alla politica dell’odio tra la gioventù.

    purtroppo devo però rilevare che dall’alra parte (almeno a lecco) non c’è questa volontà dato che si continua a battere sul chiodo dell’antifascismo (quando ormai alla gente e ai ragazzi non interessa più) e a insultare i ragazzi della R.S.I. e gli italiani infoibati in istria e dalmazia.

    saluti futuristi

  12. Cara Casapound, caro Fabio Magnani.
    Di che dei parlate? Adesso vi mettete a fare i politeisti? Benito in mezzo, Balbo e Ciano a fargli aria col ventaglio?
    Sinceramente mi fate sorridere, fate sempre questa specie di terrorismo della parola da quattro soldi, tra le righe per poi dire “ma noi siamo stati cortesi e garbati”.
    Non avete diritto di parola, e se soltanto la situazione italiana non fosse deprimente sareste cacciati, perchè la vostra ideologia è morta e sepolta decenni fa. Solo dei pazzi potrebbero riprendere in mano le idee di chi ha ridotto l’Italia sull’orlo del lastrico.
    Sentiamo, quali sarebbero le vostre proposte? proprio voglio vedere. Sarete anche contenti adesso che pure il governo si mette a fare riforme fasciste.

    Dai, che mi interessa. Vediamo, voi come avete intenzione di combattere il marcio del paese se non siete neanche consci che di quel marcio fate parte a pieno titolo pure voi?

    Nicola Fumagalli

  13. Beh Fabio Magnani,

    dal tuo ultimo intervento non posso che trarre un profondo senso di amarezza. Le banalità che dici, le quattro paroline che t’hanno ordinato di pronunciare quando stai all’angolo e poi la conclusione strappa lacrime, non fanno altro che evidenziare la nullità politica che rappresenti e che puerilmente difendi.

    Il richiamo alla borghesia radical-chic e agli omosessuali denota anche quel sottile filo di qualunquismo-razzismo-nazismo che tanto caro v’è ancora.
    Non ricordare il passato significa mentire a se stessi. Farneticare sbadatamente di “fatti storici che non appartengono alla nostra generazione” è molto peggio che tacere. Impara a farlo la prossima volta. Non è assolutismo il mio; è compassione sincera. E se ancora avrai da vomitare queste banalità ignoranti: fallo per te. Anche se sulla pelle non abbiamo vissuto quegli anni che ignobilmente tu vai mistificando, ciascuno di noi li sente dentro la propria coscienza molto più di altre esperienze quotidiane.

    Duccio Facchini

    PS: Non ho alcuna intenzione di “vederti” o cercarti via mail. Il riferimento era riguardo alle tue infantili minacce da guascone viziato che hai sparato nel primo post confidando nel timore altrui.

  14. La socializzazione delle imprese…sentire che il fascismo ha attuato una politica a tutela e difesa della classe lavoratrice non mi stupisce…rappresenta quel filone di revisionismo politico che, dalla parificazione dei partigiani a i repubblichini, porta a considerare Mussolini come un grande statista…

    Chissà perchè il vostro Benito quando le tue squallide camicie nere marciavano su Roma lui era a Milano a assicurarsi l’appoggio dei grandi poteri prima di prendere il potere?
    La storia del fascismo ci ha mostrato più volte come si è sostenuto solo grazie all’appoggio della broghesia, dei capitalisti e degli aiuti del clero nostrano….
    Penso che la risposta di Vano sui lavoratori delle grandi fabbriche lecchesi possa riassumere il ttt…Ma si potrebbe anche parlare di prestito litorio ai danni della povera gente ed altro…

    Casa Pound Lecco è così innovatrice che tra le poche iniziative svolte nella città ha venduto del pane alla Lecco bene nelle piazze del centro..cosa che Rifondazione comunista stava attuando da circa 6 mesi nelle periferie delle città con l’aiuto dei Gap (iniziativa che tra l’altro non amo molto perchè assomiglia un pò alle vostre, populiste, che parlano, come ben dice Rossana, alla pancia della gente)…

    Non mi considero anacronistico od ottuso a dirmi antifascista e a battermi perchè persone( che hanno vissuto o meno quegli anni, cosa importa?) smettano di diffondere tra la gente idee xenofobe e di violenza, perchè si smetta di colpire l’idea di solidarietà fra le classi più deboli, cercando di creare invece solo contrapposizione e odio….

    Ci dai dei servi del potere ma non mi torna il concetto…penso alla manovalanza delle stragi di stato ma, appunto per non essere anacronista, penso al corteo di forza nuova sabato scorso a Bergamo; volti coperti, spranghe in mano, portati come boy scout dalla polizia nella loro indecente sede che gli è stata fatta aprire, mentre al termine di un presidio di ragazzi dei centri sociali, comunisti e anarchici gli uomini delle forze del disordine li caricavano ingiustificatamente..

    detto questo mi associo completamente ai commenti di Vano, Nicola,Duccio,Marco, Gio, Chiara e gli altri…..
    caro camerata qui a Lecco non s’ha da fare!!

  15. no, noi il pane lo regaliamo, non lo facciamo fare da nostre cooperative per poi rivenderlo ad un finto prezzo solidale come fate voi per avere un guadagno assurdo mentendo alla povera gente…..
    chissà perchè, allora, da quando il popolo comincia a parlare di mutuo sociale come unica via,
    voi rossi, centristi ed estremisti, avete cercato di “rubarci l’idea” e il “brevetto”….
    dovete ammettere che voi siete propio a zero come idee, voi e i vostri sindacati, ormai policizzati, che in tempo di crisi stanno con le mani in mano….
    alla fine cercate di difendere uno stato-idea sociale creato dal fascismo negli anni 20′, amato apprezzato e copiato da tutti.Sicuramente se si mette in paragone il solo ventennio fascista con i 70 anni di republica demo-comunista-globale, si vede chiaramente chi ha fatto più progresso, più evoluzione,più risultati.
    difendete le 8 ore mussolini
    difendete le pensioni mussolini
    difendete i diritti tutti del lavoro
    (maternità,malattia,infortunio, paga base,
    sabato,ferie, straordinari etc.) mussolini
    difendete i vari istituti (inps,inail,etc.) mussolini

    e ce ne sono ancora altri………
    non chiamateci ignoranti che voi non sapete neanche cosa rappresenta la vostra politica,
    drogatevi in tranquillità e non rompete i coglioni, la politica è roba da uomini.
    non parlate di onore e orgoglio che mi fate ridere, salutatemi luxuria dall’isola dei famosi……
    è li che c’è la vostra propaganda…….
    alla fine ci incontriamo o no?

  16. Antifascisti, spiegatemi perchè il CLNAI ha abrogato il decreto della Socializzazione delle Aziende, e soprattutto perchè l’ha fatto addirittura prima di fare qualsiasi altra cosa!

    Perchè se i fascisti vogliono la partecipazione dei lavoratori alla gestione ed agli utili delle aziende, e la partecipazione del cittadino alla gestione dello stato e dell’economia, voi volete ucciderci o toglierci il diritto alla parola?

    Perchè osannate la costituzione, ma non vi rendete conto che l’articolo 46 è scaturito dalla RSI (decreto 12/02/1944) e, comunque sia, detto articolo 46 non viene per niente applicato ma i lavoratori sono di fatto sfruttati?

    Perchè non volete che i lavoratori partecipino a gestione ed utili, ed i cittadini partecipino all’economia ed allo stato?

    perchè non volete?

    Se volete fare la rivoluzione comunista, intanto che la fate non è meglio far stare bene i cittadini ed i lavoratori, dandogli il sacrosanto diritto di partecipare?

    perchè?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...