corteo 29 giugno p.zza cermenati lecco, Rete Lecco Antifascista‏

è nata la rete antifascista lecchese!!

come primo atto organizza un

 

corteo domenica 29 giugno,

ritrovo ore 15.00 in piazza cermenati

al termine presidio informativo e dibattito pubblico

 

info:
http://www.quileccolibera.net/ 

https://gclecco.wordpress.com/ 
http://gdlecco.blogspot.com/

Annunci

10 thoughts on “corteo 29 giugno p.zza cermenati lecco, Rete Lecco Antifascista‏

  1. ricordo a tutti che domenica 15 giugno (mattina e pomeriggio) c’è il congresso federale di RC a lecco in sede provinciale!!!!
    il congresso è pubblico, anche se possono votare solo i delegati, e il dibattito è tanto più fecondo quanta più gente vi partecipa…

    hasta siempre,
    marco

  2. ciao,

    dico la mia, leggo dal vostro blog che siete costantemente impegnati in presidi antifascisti, ma realmente credete che il fascismo (che non esiste più)
    sia realmente un pericolo? La mia domanda è di pura retorica perchè sono sicura che rispondereste si esiste sotto altre forme…
    io non sono d’accordo penso che dobbiate affarmarvi voi autonomamente on in funzione dell’antitesi a qualcosa, penso anche che dobbiate superare la fase oppositiva e raggiungere quella propositiva, qualcosa anche se poco si può fare ma non con i cortei antifascisti per un regime morto e sepolto 60 anni fa!
    questa è la mia opinione un saluto

    ele

  3. si, elena
    crediamo sia un pericolo : Nicola Tommasoli è solo l’ultimo di una lunga serie di testimoni..

    appena posso rispondo in modo più approfondito.

  4. brava elena, mi stupisce che tu stia dalla parte di questi pagliacci rimasti indietro di sessant’anni…è come se nel 1920 la gente si dividesse tra filonapoleonici e antinapoleonici! ma meglio così in fondo..evidentemente sono contenti così e non hanno capito che ai ragazzi importanto le soluzioni e le risposte che si danno loro e non l’antifascismo!
    e lo dimostrano i fatti: rappresentanti degli studenti dichiaratamente neofascisti se ne trovano tantissimi: l’anno scorso uno studente del classico dichiaratamente fascista è stato addirittura presidente di consulta l’anno scorso e a roma il blocco studentesco ha in mano la consulta!

    ormai la destra radicale raccolgie più consensi tra studenti della pseudosinistra, dunque tanti saluti antifascismo.

    saluti sfigati

    p.s. ma mica era un vecchio compagno con il che tatuato e non un neonazista quello che ha attaccato il negozio di roma?
    aggiornatevi…

  5. l’altezza del commento è una garanzia della profondità di pensiero che vi sta dietro…. auguri e figli maschi!!!

    una pacca compassionevole sulla spalla…
    marco

  6. Al signor “il comandante”:il tuo commento delinea la tua persona,e nn merita risposta(già dal nome cn il quale ti sei firmato devi avere grossi problemi d’autostima o forse una vita nn molto realizzata).
    Ad elena:vorrei dire ke,x essere precisi,”il regime morto 60 anni fa” più ke morto(ke potrebbe sembrareun”morto x cause naturali”) è stato soppresso dalla stragrande maggioranza degli italiani e dalle forze straniere dell’Alleanza; poi, elena,se dici ke è morto,perkè ci sono giovani(e non)ke si dicono fascisti o nazisti?cosa pensi tu di queste persone?Anche se poi,quest’ultime,del fascismo sanno molto poco..nn ne conoscono nè filosofi,nè ideologi,nè sanno cosa fece il fascismo in Italia,nn sanno dei treni x i campi di concentramento ke partivano da Milano..sanno poco o nulla del fascismo,te l’assicuro..pensa,c’è ki addirittura dice ke i campi di concentramento sn stati una grande balla; l’unica cose ke purtroppo a volte acquisiscono è la”difesa della razza”,ovvero sn “ariani” solo coloro ke la pensano come loro,tt ciò ke è “diverso” è a priori male. Ci terrei veramente ad avere un tuo parere. Anke perchè queste persone ke si dikiarano “nazifasciste”,”fasciste” o “naziste”, hanno fatto molti danni, anke a persone a me care, ovvero accoltellamenti e pestaggi, di punto in bianco,solo x il fatto ke sembravano di sinistra o uscivano da un centro sociale. Per quanto riguarda la “fase propositiva” t’assicuro ke esiste: la contrarietà al precariato che destabilizza la vita del singolo e della famiglia,la richiesta di più sicurezza sul lavoro, la rivendicazione di uno Stato laico e indipendente da sudditanze verso altri stati, la difesa del patrimonio naturale contro un moltiplicarsi di gettate di cemento…non posso elencarti qui le altre”fasi propositive”,non ce’è spazio^^ ma sn sicura ke se kiedi a Nebu ti può fare un bell’elenco molto concreto su come lavoriamo nei singoli circoli.
    un saluto

  7. tralasciando le farneticazioni italiche del comandante capo nonchè sergente istruttore duca e papa illustrissimo ecc…

    vorrei rispondere a Ele, la quale osservazione è più che lecita, ma un pò superficiale a mio avviso.
    credo che tutti i partecipanti al corteo fossero ben coscenti che con un corteo non si risolve il problema “fascismo”.
    il problema fascismo è rappresenteto non solo dagli atti di intolleranza (pestaggi e assalti ai campi) non solo da quei 4 rasati con la fred perry che fissavano il gazebo (tra l’altro non sapendo che Fred Perry era un tennista di origini ebraiche…), non solo dalle scritte sui muri….ma soprattutto dal silenzio nostro e dei giornali, della gente comune, delle istituzioni e delle autorità…non dimentichiamoci che non era presente nemmeno un autorità antifascista…
    ne deduco che le autorità non sono antifasciste…
    questo corteo è un trampolino di lancio per formare una rete solidale ed attiva nei confronti degli immigrati dalla quale potranno scaturire cose magnifiche sotto il punto di vista umano e sociale.
    ma per tutto questo bisogna attivarsi e non lasciare spazio a questi rigurgiti fascisti inteso sia come neofascismo vero e proprio che come inutile indifferenza.
    un abbraccio a quei ragazzi che si sono messi in prima persona, un abbraccio agli immigrati che lottano ogni giorno e che sabato si sono affacciati ai balconi di Corso Martiri, felicemente sorpresi nel constatare che non sono soli.
    Gg

  8. @ Ali, si, ci sono giovani che si proclamano fascisti e nazisti, ma quale credibilità politica e sociale hanno?! se poi dobbiamo prendere per vangelo annozero o le ondate scoop -giornalistiche periodiche
    si , purtroppo ci sono persone ignoranti che non conoscono o negano i campi di concentramento ma allo stesso tempo ci sono persone che non conoscono le foibe (ho letto che alcuni ignoranti sono andati a fischiare al corteo commemorativo)i gulag, i milioni di morti del regime comunista (4 milioni nella sola ucraina) quindi secondo me è ideologicamente sbagliato dividere i regimi buoni e cattivi, i regimi sono degenerazioni e abberazioni punto, la storia ha emesso le sue sue sentenza sia da una parte che dall’altra.
    per me fare un corteo antifascista non ha senso se poi sotto l’antifascismo ci si fa rientrare altri ideali e altre battaglie è un altro discorso, ma allora chiamiamo le cose con il loro nome, altrimenti a mio avviso si rischia di apparire troppo slegati dalla realtà…e poi non abbiamo rappresentanza in parlamento…

  9. in sintesissima le mie idee…

    1 essere antifascisti nn significa essere contro il duce morto sessant’anni fa, ma aberrare ogni comportamento fascista, dalla chiesa che condanna l’omosessualità alle camicie verdi che fanno le ronde padane, da maroni che prende le impronte ai rom a bush che fa le guerre preventive…

    2 essere comunisti non significa idolatrare un regime piuttosto che un altro, ma al contrario difendere e riproporre gli ideali che hanno permesso a decine di generazioni di migliorare le loro condizioni sociali ed economiche grazie a lotte e a rivendicazioni di stampo marxista…

    3 nn siamo fuori dal parlamento perkè antifascisti, ma perkè troppo poco!!!!!!

    4 ritenere cosa di poco conto che ci sia chi ancora neghi le atrocità naziste lo ritengo una idiozia spaventosa… che sputa in faccia ai sopravvissuti che sudano sette camicie per perpetrare la memoria di quei fatti… prima che c s domentiki tutti del furer e s ripetano quegli straenormi errori…

  10. x nebula Basta raccontare balle il popolo sa cosa a fatto il comunismo nel mondo 70 milioni di morti solo perche erano democratici. vi apropiate delle leggi fasciste spaciandoli per lotte comuniste esempi la previdenza sociale le ferie il tfr la pensione ecc ecc. quindi Basta Balle per favore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...