perchè pagano sempre i più poveri?

Imbecille, perchè solo un imbecille può dire con tutta tranquillità che una persona straniera che non abbia lavoro debba andarsene forzatamente dalla nostra Italia…
Imbecille e razzista, perchè se dovessimo contare gli Italiani che non hanno lavoro perchè non lo cercano, beh si riempirebbe la Romania più che con Zingari e Rom… Perchè nessun bar offre lavoro su contratto, nessuna famiglia è disposta a pagare i pesanti contributi allo Stato per regolarizzare la badante che ha in casa…
E allora, come fa un Romeno a trovare lavoro regolare? È ovvio, fa come un Italiano… Lavora in nero finchè il datore non gli offre un contratto, magari a tempo determinato, uno o due mesi come la legge Biagi consente, e via… Solo che se sei Italiano, sei una brava persona, se sei Romeno, sei un delinquente e devi tornartene in Romania…
Imbecille e ipocrita… Perchè la responsabilità di ogni reato deve essere personale, e non etnica… Se un rom stupra e uccide una donna, cosa centrano i suoi connazionali? Se anche la stragrande maggioranza dei Rom fosse criminale, cosa centrerebbe l’esigua minoranza? Pagano tutti? Beh allora fa bene la Svizzera a chiudere le frontiere agli Italiani, e fa bene la Germania a dire che i Sardi sono delinquenti di natura e quindi non vanno condannati…
Perchè la questione è semplice, non stupiamoci di venir considerati dei delinquenti, solo perchè abbiamo metà nazione completamente in mano alla mafia, quando noi consideriamo gli immigrati delinquenti perchè alcuni di loro rubano e uccidono… gli Italiani sono l’unico popolo al mondo che può essere definito come la più grande vittima di razzismo e il più grande popolo razzista… Ma del resto siamo anche il Paese più omosessuale e più omofobo… Più democratico e più oligarchico… Forse perchè ci piace prenderci in giro… Forse perchè alla fine lo sappiamo tutti che a pagare sono i più poveri, e i più ricchi se la cavano sempre…
Perchè se sei Romeno e uccidi una donna torni in Romania e vai all’ergastolo, se sei un tenente colonnello dell’esercito e uccidi due persone ferendone otto, massimo stai agli arresti domiciliari nella tua villetta… Che sta di fianco alla villa di Tanzi, Cragnotti, Fiorani, Taormina…..
Io mi chiedo soltanto, il problema criminalità e giustizia è dei Rom o degli Italiani? Facciamoci un paio di domande…
E ripeto, imbecille chi cavalca l’onda popolare… Imbecille, razzista e ipocrita…

un quanto mai allibito e incavolato nebu

Annunci

3 thoughts on “perchè pagano sempre i più poveri?

  1. PER SEMPRE DALLA PARTE DEI POVERI
    Quanto hai ragione caro compagno..

    E’ sempre più difficile in questo periodo non farsi contagiare da questa ondata xenofoba e emergenzialista che i media e la gran parte dei partiti vogliono infondere nella popolazione; e non senza motivi…
    Chi difende in questo periodo una popolazione da sempre sfruttata e odiata, come quella Rom, viene considerato come chi sta dalla parte dei delinquenti, degli assassini.
    Inoltre, se da un lato le destre, come han sempre fatto, cavalcano e cercano di infondere il più possibile un senso di paura e insicurezza nella popolazione, dall’altro il Pd è intento a oltrepassare su tali questioni perfino An e la Lega, con la richiesta di Veltroni di un pacchetto speciale sulla sicurezza.
    Noti sono i motivi di chi cerca di destabilizzare l’opinione pubblica con i sentimenti sopra citati; persone con la paura sono più semplici da convincere, manipolare e controllare; inoltre partiti da sempre xenofobi e razzisti non possono che essere speranzosi di raccattare più voti possibili da queste situazioni.

    Ma noi, caro Marco,cosa possiamo fare?
    Innanzitutto credo sia importante non farsi trascinare da questo qualunquismo che impone una visione dello straniero come nemico, prima erano i marocchini, poi gli albanesi, ora i rumeni la causa di tutta la delinquenza in Italia.
    Forse chi crea sempre maggior timore nei confronti degli stranieri dimentica o vuole dimenticare come il 90% delle violenze sulle donne, per esempio, avvengano nelle mura domestiche, o come lavoratori rumeni, insieme a milioni di extracomunitari siano fondamentali per la nostra economia.
    Come persone di sinistra non possiamo certo accettare che qualcuno sostenga che ci siano razze più predisposte a delinquere di altre; come persone di sinistra dobbiamo considerare che la delinquenza nasce, trae origine, da una ragione sociale; purtroppo tale questione non viene minimamente considerata da chi svolge politica seguendo i sondaggi e l’umore della popolazione.
    Innanzitutto, per risolvere la questione della popolazione Rom in Italia, occorre partire dal fatto che, a mio parere l’integrazione non solo è possibile ma NECESSARIA; il problema sta nel fatto che se si vuole cercare di aiutare la popolazione Rom occorre investire del denaro, ma sindaci di Roma,Milano,Pavia, come di altre città, non sono disposti a farlo.
    A volte(ma solo a volte) per evitare le ira di quella parte della popolazione miope e insensibile di fronte a della gente che non ha niente e che DEVE per questo essere aiutata.
    Perché non spendere del denaro anziché per scuole private, per esentare la chiesa dal pagamento Ici, per inutili infrastrutture comunali, utilizzarlo con lo scopo di costruire case per queste persone? Magari potrebbero loro stessi partecipare nelle attività di costruzione cosicché avrebbero anche un lavoro per sfamare le loro famiglie.

    Un altro aspetto da non tralasciare è quello dell’urgenza dell’abrogazione della Bossi-Fini che genera solo clandestinità per quei lavoratori stranieri che hanno un lavoro ma, a causa dell’assurdità della legge, sono costretti a operare in nero,senza tutele e garanzie.
    Ma questo aspetto non è un problema per noi italiani,anzi, per tanti padroncini è solo un vantaggio che si guardano bene dal denunciare.

    Per concludere, non si deve credere che noi stiamo dalla parte degli stranieri a prescindere, anche dalla parte di chi ruba e di chi uccide; perché molti vogliono far credere quest’assurdità…
    Noi crediamo in un’Italia dove tutti, ma dico tutti, possano vivere in modo pacifico e solidale; dove stranieri di qualsisia parte del mondo possano lavorare e vivere nel nostro paese serenamente, consci del fatto che milioni di persone non si divertono a lasciare la loro terra e, molte volte le loro famiglie, per venire nel nostro paese.

    Per ottener questo occorre anche tutelare chi attualmente non ha possibilità economiche , occorre agire sulla questione sociale, come citato prima, per eliminare alla radice la delinquenza; si deve garantire a ogni cittadino una casa ed un reddito.
    Sono convinto che questa non sia un’utopia perché soldi nel nostro paese ce ne sono; perché le rendite di padroni e padroncini, di manager e banche aumentano sempre di più e, solo in pochi, cercano di combattere queste ingiustizie.
    Purtroppo, infatti, non tutti la pensano come noi; molti credono che non occorra tutelare i ceti meno abbiente, altri che gli stranieri siano persone di seconda fascia rispetto noi italiani; ma cosa cambia tra loro e noi?Io non ho una cultura religiosa ma sono convinto del fatto che tutti siamo uguali, a prescindere.
    Mi lego alla questione religiosa perché molte volte ho a fianco a me persone della mia città, sempre in prima fila durante la messa domenicale, ma anche quando c’è da offendere e maledire lo straniero…e francamente non li capisco…..

    Ale
    A presto miei cari….

  2. cari tutti,
    ripropongo un incontro con qualche persone più addentro di noi, alla questione “popolo rom e sinti”.
    come ci suggeriva cristina potrebbero essere un rom e due rappresentanti delle due pricipali associazioni che ci lavorano insieme.

    abbiamo bisogno innanzitutti di informarci.. (magari informando subito dopo anche brianzaradioattiva)

    propongo anche di attendere che Ale abbia finito il periodo universitariamente intenso tra esami e compitini
    poichè

    el pueblo UNIDO jamas sera vencido! :O)

  3. Sono s’accordissimo che questa legge (spero comunque che ci informiamo meglio perché su internet e sui giornali non c’è tutta) faccia delle terribili generalizzazioni che sfociano addirittura nel razzismo, però bisogna anche non sorvolare questo problema dei Romeni che da almeno trent’anni ci ritroviamo nel nostro paese: non dobbiamo aver paura a dire che la loro è una comunità più problematica di molte altre e che certo richiede leggi particolari incentrate più che altro sul controllo dei campi nomadi e delle attività che vi si svolgono… Mi spiace dire che molte volte i bambini sono mandati a fare accattonaggio e piccoli furti dai genitori, e anche se questo accadesse solo in pochi casi credo valga comunque la pena di controllare, per evitare di cacciare brava gente che cerca lavoro e cerca di sistemarsi nel nostro paese…
    Vabbé ne parleremo, comunque sto combinando con Lotta Comunista di Monza… Rox non prenderti male…
    Saluti compagni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...