a proposito de La provincia di Lecco…

Cari compagni\e…
vi invito ad andare sul sito de “La Provincia di Lecco” e leggere nel GIORNALE DI OGGI (andare poi su quello del 19-7 e poi su LETTERE DI LECCO) cosa ha scritto un certo signor Luigi Colombo riguardo alla lettera che avevo inviato…
Dice che è triste che qualcuno si definisca ancora COMUNISTA, ecc… se avete tempo ve lo consiglio…
aspetto suggiremnti per la risposta… anche se un’idea ovviamente già ce l’ho… attenderò comunque qualche giorno a rispondere altrimenti dovrei inviare una lettera di almeno 3 o 4 capitoli…

Compagni, se avete tempo aspetto le vostre opinioni…

Alessandro Marcucci

Annunci

3 thoughts on “a proposito de La provincia di Lecco…

  1. l’ho letto.
    la risposta del sig.Luigi è più o meno la stessa che gira tra i coetanei di mia sorella… il che è ancora più grave e preoccupante.

    ciò su cui secondo me bisogna puntare maggiormente è il costante ricordo della dodicesima tra le DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI della nostra Costituzione che recita
    “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista.”
    è particolarmente importantissima perchè fa capire che non è un capriccio dei comunisti, ma patrimonio di Tutti gli italiani. è una delle regole democratiche alle quali volenti o nolenti tutti dobbiamo obbedire.

    infine, ti sconsiglio di buttarti in una difesa del comunismo “realizzato” e spesso incoerente.
    “chi non ha memoria, non ha futuro” è vero. e proprio per questo noi ci battiamo per essere comunisti, oggi, ora.

  2. Brava Rossana e bravo chi ha scritto l’articolo!
    Secondo me la risposta dovresti centrarla sui motivi che ci fanno sentire il Dovere di definirci comunisti.

    La risposta dovrebbe comunicare il fatto che non siamo comunisti semplicemente per “idealismo giovanile”… e che anche se lo fossero questa è una concausa del fatto che questo mondo è sempre più vuoto, sempre più precario e sempre meno attraente. Il compito dei comunisti è cercare di cambiarlo. Siamo sognatori? Si, sognamo un mondo migliore. Abbiamo il diritto di farlo? No, il dovere. Lo credo fermamente.

    Piuttosto io risponderei con una domanda al gentil signore: come si fa, oggi, ad essere fideisticamente sostenitori del capitalismo e della sua dottrina, la globalizzazione capitalistica?

    Tralascerei per pietà nei confronti dei milioni di morti del 900 tutti quelli che passando da Yroshima alla Korea,al Nicaragua, al Cile, all´Irak, all´Afghanistan, al Vietnam,ecc ecc ecc han seminato le “democrazie occidentali”…e bada bene, non lo dico per riequilibrare il numero dei morti causati in Urss, lo dico perchè non credo sinceramente piu che le guerre e i massacri appartengano al termine democrazia. Che differenza c´è tra democrazia e autoritarismo o totalitarismo se il consenso di ognuna di esse si ottiene con la forza, i morti e la repressione? Se per fare la pace le democrazie fanno i deserti?
    Oggi “la più grande democrazia del mondo” sta ammazzando in Irak, in Afganistan e in altre parti del mondo.
    Oggi “l´unico Paese democratico del Medioriente” sta ammazzando donne, vecchi e bambini inermi.
    Oggi l´Europa democratica si indigna e sta a guardare.
    Oh, ma stiamo scherzando?

    Il capitalismo genera odio e muta le persone in autentici automi!L’autoreferenzialità e la chiusura nel privato sono la conseguenza di un terrorismo sottile ed invisibile, sparato dalla stampa e dalla televisione..

    Carissimo, potremmo spenderne di parole per spiegare perchà siamo comunisti, ma fondamentalmente lo siamo perchè non ne possiamo fare a meno.

    Saluti,
    XXX

  3. è assurdo!!

    primo per la sfacciataggine spudorata con cui ha la presunzione di presentare il comunismo come carnificina umana e il fascismo e il nazismo come tutori dell’interesse popolare….

    secondo per come non ha nessun rispetto per il comunismo e per i comunisti, che grazie al cielo hanno donato con la loro vita la libertà al nostro paese, libertà che lui tanto sembra osannare e che gli permette di scirvere ciò che vuole su un quotidiano…

    terzo perchè è ipocrita l’ugualgianza comunismo-dittature comuniste, ed è ignorante affermare che il comunismo abbia mietuto vittime innocenti e sterminato poveri cristi, qnd noi sappiamo che i morti delle dittature furono milioni, tanti e troppi, ma non furono meno dei morti che oggi giorno ogni hanno il sistema globale capitalista falcidia in africa e asia….

    quarto, perchè i politici immanicati di denaro e i furbetti del quartierino non sono mai stati e mai saranno dei comunisti ma al contrario sn quasi sempre di destra, o al massimo di centro-sinistra, e spiegare che i lieders comunisti non facciano altro che il loro interesse a discapito proprio delle classi lavoratrici che li votano oltre ad essere demagogico e infondato è spaventosamente criminale e diffamatorio….

    quinto, perchè non è possibile che un quotidiano con migliaia di lettori si permette di pubblicare parole così insensate, populiste e volgarmente ironiche….

    spero che la tua risposta possa mettere in luce tutto il marcio che sta all’ombra di tali pensieri, e smascheri l’ignoranza e l’ipocrisia che lo nascondono…

    hasta siempre, marco
    un altro dei tanti, tantissimi, giovani comunisti d’italia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...