Concerto del 1 Maggio – critiche teocratiche

sono senza parole… chi scrive è un povero sfig**o, due volte… a cui è stata data buca da un amico per andare al concerto del primo maggio a roma e a cui il 30 è venuta la febbre e così addio anche may day… ma appunto perchè ero a casa ho potuto vedere il concertone della immensa piazza di Roma… tanti bei gruppi… tantissime persone… si dice oltre 500.000 giovani…

mai come quest’anno però è stata data importanza al concerto… e sapete perchè? uno dei conduttori, il mitico Andrea Rivera, durante il concerto ha improvvisato un monologo satirico nel quale, tra le altre battute, sosteneva che “non mi sta bene che la chiesa non ha fatto i funerali a Pier Giorgio Welby e li ha fatti a dittatori come Franco, Pinochet e ad un membro della banda della magliana”… concludeva… “d’altronde Gesù non è stato crocifisso accanto a due malati di sli, ma a due ladroni”

sinceramente non mi aspettavo tutto questo sollevarsi di grida. l’osservatore romano ha definito terrorista il discorso sostenuto da Rivera poichè attacca chi sostiene e diffonde il bene ogni giorno… peggio ancora tra i politici di destra…

ma questo era scontato… il problema vero della faccenda è stato il comportamento dei rappresentanti del nostro governo… dopo le critiche dei tre sindacati organizzatori del concerto, anche Prodi ha attaccato il conduttore, definendolo scriteriato, senza buon senso… non vi dico le reazioni degli esponenti della Margherita (partito con cui giustappunto i ds stanno formando il fantastico partito moderato)…

penso proprio che sia una vergogna ciò che è accaduto… tutte queste critche sono infondate… senza senso… dov’e la libertà di far satira e di esprimere la propria opinione?non si può censurare un attore per una battuta sul vaticano… non siamo in una teocrazia… e ognuno deve essere libero di esprimere i propri pareri… anche sul papa e la religione… è inacettabile il comportamento di Prodi e dei diellini che si comportano in questo modo per mantenersi i voti dei “moderati cattolici” e democristiani ai quali puoi far tutto, ma non toccare il Papa e la religione (poi magari, anzi senza il magari , sono i primi a non pagar le tasse, a giustificare guerre e ad avere ideologie e comportamenti razzisti)…

Ho molta paura che per Rivera sia l’ultimo concerto che presenterà… questo non è corretto perchè durante la giornata aveva intrattenuto il pubblico molto abilmente… dovrebbe essere giudicato per questo non per una frase che tra l’altro è stra vera e stra giusta…. mi preoccupa il comportamento di Prodi… segno di un sempre maggiore appiattimento verso la destra della nostra coalizione… (tra l’altro Prodi è un ex dc)… occorre quindi difendere la nostra laicità sia dal Vaticano ma da anche tutti quei politici e giornali che non vogliono questo…

Ale

Annunci

2 thoughts on “Concerto del 1 Maggio – critiche teocratiche

  1. la cosa ancora più preoccupante è che d fronte a centinaia di migliaia di compagni presenti in piazza san giovanni o spettatori alla tv, che hanno applaudito, si sono trovati pienamente concordi e hanno sperato in parole ancora più dirette, gli organizzatori sindacali, i partiti e le televisioni hanno vilmente chiesto scusa al Vaticano….??????…. quello stesso Vaticano che poke ore dopo ha tacciato Rivera di terrorismo, paragonandolo ai proiettili ricevuti dal cardinale Bagnasco, e che ha prepotentemente preteso scuse ufficiali per l’offesa arrecata alla bontà degli organi clericali, vittime di odio e incomprensione…..
    voglio semplicemente ricordare a quei politici di sinistra che coloro d cui tanto s vergognano, ossia quelle persone che mal sopportano la chiesa degli ultimi tempi, sono le stesse persone che danno loro i voti necesari a governare…. e se fassino censura rivera, siamo propria al paradosso, il comunista contro il comunista… per cosa poi?? per non offendere la chiesa cattolica romana, nella persona del pontifex summus….. tale camerata ratzinger….

    non sono BR i compagni che vogliono un’italia laica e libera…. ma sono dc i politici che frenano il loro popolo, il popolo di sinistra, il popolo laico e libertario, che pretende coraggio dai suoi rappresentatnti, non solo chiacchiere socialiste….

    marco

  2. hai perfettamente ragione Marco….
    tranne però a definire Fassino comunista….
    uno cha dal pci passa ai ds e poi meglio ancora al pd…è tutto tranne che un compagno..
    p.s. se sai qualcosa per la festa di liberazione fammi sapere sulla mail…grazie…
    hasta siempre..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...