in quel di Vicenza…

Ecco:

– le ragioni che hanno mosso la popolazione vicentina a
mobilitarsi contro la decisione di costruire una seconda base
americana

– le motivazioni che hanno dato origine alla richiesta di
mobilitazione nazionale del prossimo 17 febbraio

– le caratteristiche del composito movimento che sostiene questa lotta.Paolo, in rappresentanza del Presidio Permanente contro il DalMolin di Vicenza, illustra le ragioni e le forme della protesta:- la popolazione di Vicenza è da otto mesi in lotta contro la costruzione della seconda base Usa in città per ragioni principalmente relative all’impatto che questo avrebbe sulla viabilità,
sull’ambiente, sulla salute e sul tessuto sociale cittadino.

– E’ stato ribadito che il Governo, dopo aver più volte sostenuto cheavrebbe tenuto conto dell’opinione deli cittadini di Vicenza, ha ceduto agli interessi militari degli USA, dando il suo assenso. Grandereponsabilità è stata individuata nell’Amministrazione Comunale che,disinteressandosi delle proteste dei suoi residenti, ha approvato il progetto e ha negato la possibilità di svolgere un referendum.- La presunta ricaduta positiva sull’economia cittadina èirrilevante, sia perché l’economia vicentina è già florida per le attività produttive presenti sul territorio, sia perché, analogamente a quanto avviene per la base esistente, la base è autosufficiente negli approvvigionamenti- Una nuova base espone la città a rischi di attacchi terroristici per il ruolo che Vicenza andrebbe ad assumere nel quadro della strategia militare USA

– Potenziare le basi USA a Vicenza ed in Italia serve solo a consolidare l’idea del nostro paese come asservito militarmente e politicamente agli USA, facendo dell’Italia un avamposto militare nell progetto statunitense della guerra globale e permanete. Per ultimo il progetto è in netto contrasto con una politica protesa al rispetto della pace e della autodeterminazione dei popoli. L’eperienza del movimento della popolazione di Vicenza è particolarmente innovativa perchè trascende l’appartenenza politica e sociale, è capace di mobilitare generazioni diverse, è capace di tenere unite organizzazioni politiche e sociali diverse, nasce dalla
consapevolezza che è possibile una ribellione non violenta contro le decisioni ingiuste e dannose. Il movimento è stato fortemente
contaminato dalla lotta NoTav della Val Susa, per la sua radicalità e per le forme dell’organizzazione.Cosa fare per sostenere la lotta della popolazione Vicentina?Questi alcuni degli obiettivi che il rappresentante del Presidio Permanente contro il Dal Molin ha suggerito:

– Aderire all’ APPELLO per la MANIFESTAZIONE NAZIONALE del 17 Febbraio: “IL FUTURO è NELLE NOSTRE MANI, DIFENDIAMO LA TERRA PER UN DOMANI SENZA BASI DI GUERRA”.

Per info:
http://www.altravicenza.it/

– Aderire alla petizione on-line contro l’allargamento della base:
http://www.petitiononline.com/vicenza/

– Informarsi sull’evoluzione della lotta sul sito del movimento http://www.altravicenza.it/

– Diffondere l’appello e le altre forme di adesione a quante più persone possibile

– Realizzare momenti di informazione e mobilitazione prima della manifestazione nazionale del prossimo 17 febbraio nel territorio,
fuori dalle scuole e dalle fabbriche con banchetti o in altre forme.

– Partecipare numerosi alla Manifestazione del 17 febbraio a Vicenzadall’arci La Locomotiva di Osnago stiamo cercando di organizzarci: fate sapere SE CI SARETE ANCHE VOI scrivendo a me [Rossana la.ponelli@tin.it ] o a Davide davide78ronzoni@libero.it oppure segnatevi sul sito http://www.arcilocomotiva.it/ (ne stiamo parlando nel forum società e politica) o sul foglio appeso al circolo.

Annunci

3 thoughts on “in quel di Vicenza…

  1. ma a Lecco non si fa niente? Ho letto sul sito di Rifondazione nazionale che i GC annunciavano una serie di iniziative in tutte le scuole d’ Italia. A Lecco?

    Grazie

    Ciao

  2. Da alessandro MArcucci ad un altro Alessandro…sinceramente non so chi sei..mi disp xke a Lecco già non siamo in molti di giovani comunisti quindi dovremmo conoscerci quei pochi che siamo in circolazione…cmq noi come gc siamo innanzitutto andati alla manifestazione…per le iniziative eravamo da soli in due e non abbiamo potuto fare niente..se non pubblicizzare l evento tramite i contatti di internet…
    Cmq come giovani comunisti di Lecco stiamo cercando di dar vita a delle nuove iniziative per farci conoscere e per sostenere differenti cause(contro precarietà,Genova2001,contro basi della Nato)…appena possibile potremo essere operativi..
    cmq se sei interessato questo è il mio contatto di internet…redmarcucci@yahoo.it
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...